twitter

30
Novembre
2015

Famiglie nel tempo, il Convengo dell'Associazione Magistrati per i minorenni

"Diverse forme di accoglienza familiare, affido e dintorni”. Due giornate di studio a Firenze dedicate all’affido e alle diverse forme di accoglienza.

Si è svolto a Firenze, nelle giornate di venerdì 27 e sabato 28, presso il Salone Brunelleschi dell’Istituto degli Innocenti, il 34esimo Congresso Nazionale  dell'Associazione italiana dei magistrati per i minorenni e per la famiglia.  Al centro della due giorni il tema: “Famiglie nel tempo: diverse forme di accoglienza familiare, affido e dintorni”. Due giornate di studio dedicate all’affido e alle diverse forme di accoglienza con interventi di magistrati, istituzioni e diversi esperti internazionali del settore.

La prima giornata si è suddivisa in due sessioni, la prima sulla continuità degli affetti tra norme e cultura prevede interventi, fra gli altri, del presidente dell'Aimmf Francesco Micela e Roberto Conti Consigliere di Cassazione. Nella seconda sessione si è discusso di continuità degli affetti: prassi internazionali, esperienze italiane e recenti modifiche legislative con la presidente del Tribunale per i minorenni di Firenze, Laura Laera e Fernardo Prodromo, presidente della Sezione famiglia del Tribunale di Firenze.

La seconda giornata è stata dedicata alla continuità degli affetti dal punto di vista storico con tre sessioni, una sui temi dell'affidamento ai servizi a conclusione della procedura separativa; una sul sostegno alle famiglie naturali e affidatarie e nell'ultima si affronta la questione dei minori stranieri. 

Nel pomeriggio il Garante per l’infanzia e l’adolescenza Vincenzo Spadafora ha partecipato al dibattito “I 25 anni di Minorigiustizia per una cultura child friendly”, in occasione dei 25 anni della rivista Minorigiustizia insieme al giornalista Ferruccio Sansa, al direttore della rivista Luciano Spina ed al Garante regionale per l’Emilia Romagna Luigi Fadiga.

Articoli correlati